APPLICAZIONE LENTI A CONTATTO
In questi anni alcune grandi case costruttrici pubblicizzano sui media, in modo intensivo, lenti a contatto morbide usa e getta, ingenerando spesso la convinzione che una lente così possa andar bene a tutti. Queste lenti sono molto standardizzate e, pur utili in casi specifici, non sono adatte a tutti gli ametropi perché gli occhi non sono tutti uguali ma differiscono per qualità e quantità del film lacrimale, per le diverse curvatura, dimensione, sensibilità e resistenza della cornea; oltre naturalmente alla diversa gradazione a seconda dell'ametropia.
Applicare lenti a contatto consiste allora nel verificare per prima cosa l'assenza di patologie e controindicazioni con una visita dal medico oculista:Decreto Ministeriale del 3-2-2003 (GU n°64 del 18-3-2003). Successivamente nell'effettuare, presso un ottico optometrista esperto di contattologia, sedute di misurazione e prova per stabilire, con gli strumenti più idonei, quali lenti per potere, forma, materiale sono le più soddisfacenti e sicure per quel portatore. Rispettando le più diverse esigenze, come attività sportive, guida anche notturna, lettura prolungata, utilizzo di un videoterminale od altro. Necessario poi che il portatore, adulto o bambino, impari l'accurato inserimento e la corretta rimozione delle lenti, la loro pulizia, disinfezione e manutenzione, utilizzando i prodotti consigliati, diversi per tipo di lente, età, lacrimazione, ambiente d'uso, attività del portatore. Infine è importante eseguire delle sedute di controllo, dopo i primi giorni di utilizzo e poi periodicamente, per verificare pulizia, integrità ed idoneità delle lac in uso.

Tutto ciò è necessario per non incorrere, prima o poi, in problemi anche seri di irritazioni e intolleranza. Tutto ciò è quanto facciamo da sempre nell'ottica Point Vision, utilizzando conoscenze, strumentazione, materiali e geometrie di lenti continuamente aggiornate. Durata delle lenti a contatto Se manipolate e portate con accortezza, seguendo i consigli dell'applicatore, le lenti a contatto si sostituiscono da tutti i giorni a ogni due anni a seconda del tipo di lente. La scelta avverrà in base al tipo di ametropia, alla geometria e sensibilità oculare, ai costi di gestione annuale desiderati, all'uso saltuario o meno, ad altre personalizzazioni possibili.
Lenti morbide Le GIORNALIERE o usa e getta sono indicate per un uso saltuario, ad esempio per attività sportiva 2-3 volte a settimana, o in caso di seri problemi igenici. Se portate tutti i giorni sono costose e la loro qualità e ampiezza di gamma limitata. Le lenti a ricambio SEMESTRALE possono correggere anche gli astigmatismi di grado medio alto oltre a miopie e ipermetropie. Sono disponibili con diametri, curvature, poteri e materiali diversi tra le varie Marche e rispettano generalmente il miglior rapporto qualità/prezzo.
Le lenti a ricambio SETTIMANALI, MENSILI, TRIMESTRALI si pongono a metà strada tra le giornaliere e le semestrali. Quelle a ricambio ANNUALE risolvono ormai personalizzazioni estreme.
Lenti gas permeabili Le GAS PERMEABILI ad alta permeabilità si sostituiscono tra i 12 e i 18 mesi: ogni 12 mesi quelle che necessitano di mantenere una ottima stabilità dimensionale come le Ortocheratologiche.
Tra un anno e mezzo e due si sostituiscono quelle a permeabilità medio bassa. IMPORTANTE Se ritenete di avere una cura maniacale delle vostre lenti e per questo ne volete prolungare la durata, fatele controllare alla scadenza naturale e allungatene i tempi di sostituzione solo se il buono stato è accertato. In genere solo le lenti gas permeabili a bassa permeabilità, ottimamente trattate, possono durare un pò di piu.

GUIDA ALL'APPLICAZIONE DELLE LENTI A CONTATTO MORBIDE.

PREMESSA: è importante non scambiare le lenti. Prendere l'utile abitudine di mettere prima sempre la stessa lente. Il primo passo è quello di superare il timore, per altro totalmente naturale, di introdurre qualche cosa di estraneo nell'occhio. La pratica ci farà superare questa reazione.

APPLICAZIONE AVVERTENZA: prima dell'applicazione verificare che la lentina sia DIRITTA: porre la lente sul polpastrello e osservare da vicino il suo profilo: la lente diritta disegna una costante curvatura fino ai bordi. La lente CAPOVOLTA si appiattisce al bordo assumendo il disegno del profilo di un piatto. Un altro metodo è quello di porre la lentina fra indice e pollice cercando di far avvicinare i bordi opposti questo succede solo se la lente è DIRITTA (assume l'aspetto di una conchiglia bivalve). La lente applicata capovolta dà la sensazione di bordo.

Per i primi tentativi è conveniente lavorare su un tavolo o altra superficie piana con uno specchio posto di fronte. Il viso deve essere parallelo allo specchio. La lentina posta correttamente sull'indice asciutto può essere girata quasi verticalmente senza rischio di farla cadere. Le istruzioni seguenti sono per la lente di destra:

1.Porre la lente diritta e pulita sul polpastrello dell'indice della mano destra.

2.Abbassare la palpebra inferiore con le dita della mano sinistra;

3.Tenendo entrambi gli occhi bene aperti e la testa più possibile verticale, avvicinare la lente fino al contatto con l'occhio, avendo cura (guardare con l'altro occhio) che i bordi della lente centrino la fessura palpebrale divaricata;

4.Dopo il contatto, si deve evitare un rapido ammiccamento (chiusura delle palpebre), che piegherebbe la lente facendola uscire dall'occhio. La lente tenderà spontaneamente ad assumere la sua sede ideale appena liberata la palpebra inferiore ridando nel giro di qualche secondo la sensazione di confort. Se dovesse permanere sensazione di fastidio o puntura, togliere la lentina e sciacquarla. Usare lo stesso sistema per la lente di sinistra usando la mano sinistra.

RIMOZIONE: La rimozione della lente a contatto morbida avviene per pinzettatura della stessa fra l'indice e pollice ponendo particolare attenzione di non toccare mai la lente con le unghie in quanto una semplice pressione di una superficie tagliente può danneggiare irrimediabilmente il materiale. Porsi nelle stesse condizioni di lavoro descritte per l'applicazione. Istruzioni per la rimozione della lente destra:

1.Abbassare la palpebra inferiore destra usando la mano sinistra.

2.Avvicinare dolcemente il polpastrello dell'indice destra al centro della cornea fino ad entrare in contatto con la lente.

3.Stirare con movimento verso il basso la lente fino nel sacco congiuntivale inferiore.

4.Senza indugiare (la lente tenderà rapidamente a riassumere la posizione normale) pinzettarla con i polpastrelli della mano destra. Usare lo stesso procedimento per la lentina di sinistra usando la mano sinistra.